« Torna al menu dei consigli

Cosa accade al desiderio sessuale in gravidanza?

Storia

È ormai sfatata la credenza che i rapporti sessuali nei nove mesi possano arrecare problemi al bambino. Anzi, le effusioni che mamma e papà si scambiano in questo periodo sono il modo migliore per coccolare il bimbo prima ancora che venga al mondo. Fare l'amore con gioia e trasporto, inoltre, aiuta la coppia: la donna si sente attraente e desiderata come prima, mentre il suo compagno non ha la spiacevole sensazione di essere escluso da quel legame speciale.

Durante il rapporto sessuale, i muscoli pelvici vengono irrorati da una maggiore quantità di sangue. La placenta, e quindi il bimbo, ricevono in questo modo molto ossigeno in più. Le contrazioni provocate dall'orgasmo rafforzano il muscolo uterino e lo preparano ad affrontare meglio il travaglio. Da un punto di vista strettamente medico, non ci sono controindicazioni, diverso è il discorso se ci sono minacce di aborto o il rischio di un parto prematuro. Se non ci sono particolari problemi, la donna può quindi avere rapporti sessuali, sempre che lo desideri e che adotti delle posizioni che non causino compressione sull'addome che sta crescendo, tutte le volte che ne ha il desiderio.

Oggi

Nei primi tre mesi di gravidanza la donna è più bella e sexy. Tutto merito degli estrogeni e del progesterone, il loro aumento in gravidanza rendono la pelle più luminosa, i capelli più lucenti e regalano un'aria serena e appagata. Il fisico non mostra ancora i segni esterni della gravidanza e i seni, in compenso, sono più sodi e turgidi. Nel secondo trimestre, anche se la linea comincia ad arrotondarsi, la donna attraversa un periodo di grande benessere.

Le nausee tipiche dei primi mesi sono ormai cessate e l'organismo è più sensibile e ricettivo. Gli ormoni, infatti, aumentano l'afflusso di sangue nella zona pelvica, come succede quando la donna è sessualmente eccitata. Nell'ultimo periodo della gravidanza il fisico mostra in tutto lo splendore la vita di quell'esserino che sta crescendo sempre di più, eppure è proprio in questo periodo che il desiderio sessuale subisce le maggiori variazioni. è adesso, infatti, che inizia a essere prodotta più prolattina, l'ormone che favorisce la maturazione della ghiandola mammaria e quindi la produzione di latte. L'aumento della prolattina può essere collegato a una diminuzione o ad un aumento del desiderio sessuale, è questo l'ormone che regola oltre al maternage, anche il desiderio sessuale.


« Torna al menu dei consigli